Come pulire un virus di rete – trododeifiori

Come pulire un virus di rete – trododeifiori
I virus di rete possono paralizzare una rete di computer rallentandola. Sebbene sia relativamente facile pulire un singolo computer o laptop infetto da un virus poiché il virus può essere messo in quarantena per una singola macchina, il virus può nascondersi su qualsiasi computer in una rete. Il problema è ancora peggiore quando la rete ha una connessione Internet attiva, perché il virus è realizzato o programmato in modo tale da potersi replicare e trasferirsi su tutti i dispositivi collegati. Cose che devi
Software di sistema antivirus (AV) iPhone e strumenti di backup del registro (consigliato)
Vedi altre istruzioni
Valutazione della minaccia
1

Per contrastare efficacemente la minaccia rappresentata dai virus di rete, valutare la gravità dell’infezione utilizzando un software antivirus con licenza. Eseguire una scansione completa della rete per identificare file e programmi sospetti. La scansione visualizza i risultati in base al livello e all’estensione dell’infezione.
2

Il software antivirus e le altre applicazioni devono essere mantenuti aggiornati. Controlla gli aggiornamenti disponibili online sul sito Web dell’editore e installali prima di verificare la presenza di infezioni. Poiché ogni giorno vengono creati centinaia di malware e virus, il database dei virus può diventare obsoleto anche nel giro di pochi giorni.
3

Capire cos’è il file infetto e come influisce sul sistema di rete è essenziale per un’efficace pulizia dei virus. Il sistema o un file possono essere infettati da un virus, un cavallo di Troia o un keylogger, i tipi più comuni di minacce di rete. Configura l’antivirus in modo che esegua anche la scansione dei file nascosti, nella directory principale e dei programmi in esecuzione. A seconda dei risultati, controlla il sito Web del provider per saperne di più sulla minaccia a cui è esposta la rete.
Counterstrike
4

Esegui il backup di tutti i file di sistema e del registro utilizzando gli strumenti pertinenti. Molte infezioni si diffondono a file vitali per il funzionamento del sistema e la loro pulizia o eliminazione potrebbe rendere instabile il sistema. Con un Mac o un PC convenzionale, il backup dei file integrato garantisce che i dati non vadano persi e la rete rimanga stabile. L’opzione “Ripristino configurazione di sistema” disponibile in Windows XP, Vista e Windows 7 consente all’amministratore di impostare un punto di ripristino a cui il sistema operativo non può tornare in caso di emergenza.
5

mettere in quarantena tutti i file sospetti. Le opzioni disponibili nel software antivirus consentono l’isolamento dei file infetti e ne impediscono lo scambio con altri file o con il registro di sistema. Modificando o manipolando le voci del registro del sistema operativo, alcuni virus di rete possono rendersi “invisibili” a un programma antivirus. Una scansione di isolamento del registro e la successiva scansione possono identificare questi problemi particolari.
6

disinfettare o pulire tutti i file in quarantena. Alcuni antivirus controllano anche le caselle di posta per e-mail potenzialmente pericolose. Una volta identificate dall’antivirus, tali e-mail devono essere pulite o eliminate manualmente.