Cosè una connessione GPIB – trododeifiori

Cos’è una connessione GPIB – trododeifiori
? L’interfaccia bus per uso generale è un connettore per dati e comunicazioni per computer e apparecchiature di laboratorio elettroniche di fascia alta, che consente test e misurazioni automatizzate per applicazioni ingegneristiche e scientifiche. Utilizzando un singolo canale GPIB, un computer può controllare un totale di 15 dispositivi ciascuno collegato al successivo in linea, in modalità daisy-chain. Nonostante la disponibilità di interfacce come l’Universal Serial Bus, GPIB rimane uno standard industriale per le apparecchiature di test elettroniche. Storia

La società Hewlett-Packard sviluppò inizialmente GPIB alla fine degli anni ‘1960, chiamandolo HPIB. A quel tempo, Hewlett-Packard produceva due sistemi informatici e apparecchiature di test, creavano una serie di connessioni, standard di segnalazione elettrica e software che consentivano alle apparecchiature di test di comunicare con i computer. Il successo di HPIB ha portato alla sua adozione da parte di ingegneri elettrici ed elettronici internazionali come standard IEEE-488.1. Quando altri produttori di elettronica hanno adottato lo standard, è diventato noto con il nome più generico, GPIB.
Servizi

Un’ampia gamma di apparecchiature di test utilizza l’interfaccia GPIB, inclusi generatori di forme d’onda arbitrarie, oscilloscopi, multimetri digitali e alimentatori. Oltre a ciò, un sistema GPIB ha tipicamente un computer o un altro dispositivo per inviare comandi GPIB e raccogliere dati dall’apparecchiatura di test. Le schede adattatore GPIB, insieme al software, possono trasformare un PC desktop standard in un centro di test automatizzato. Negli anni ‘1970 e ‘1990, Hewlett-Packard vendeva minicomputer commerciali e tecnici che utilizzavano GPIB per dischi rigidi, unità a nastro, stampanti e altre periferiche.
Connettore e cavo
<br>

GPIB utilizza un connettore a 24 pin simile allo stile Centronics utilizzato per le stampanti. Le apparecchiature di prova sono dotate di connettori femmina; i cavi hanno un connettore con entrambi i sessi a ciascuna estremità, consentendo l’impilamento dei connettori. È un’interfaccia parallela a 8 bit, il che significa che invia e riceve interi caratteri di dati, uno alla volta. I restanti 16 pin sono costituiti da otto per la massa del segnale e altri otto per la gestione delle comunicazioni e delle segnalazioni tra dispositivi diversi. I cavi e i connettori GPIB sono molto più ingombranti e costosi di quelli delle USB o di altre interfacce moderne, ma sono anche molto robusti meccanicamente.
Velocità e distanza

GPIB trasmette i dati a una velocità di 1 MB al secondo. Sebbene sia più lento degli standard più attuali, come USB o IEEE-1394 (Firewire), è sufficiente trasportare dati in configurazioni di test automatizzate. Lo standard GPIB limita la lunghezza totale del cavo su un controller a 20 metri o due metri tra ciascun dispositivo.