Metodo di alimentazione Matlab – trododeifiori

Metodo di alimentazione Matlab – trododeifiori
Matlab, acronimo di Matrix Laboratory, è un software che consente l’analisi digitale utilizzando il linguaggio di programmazione Matlab. Si interfaccia anche con altri linguaggi di programmazione tra cui Java e C++. Il metodo della potenza, noto anche come metodo dell’iterazione della potenza, consente agli operatori di scoprire l’autovalore di una matrice. Matlab

Matlab è un programma sofisticato che ha una curva di apprendimento ripida. È possibile impostare programmi utilizzando comandi predefiniti nel pannello operatore, come “plot (y (1:10)” o “y = log (x).” Ogni volta che si utilizza un comando o si scrive una funzione in Matlab, devi saltare una riga di codice per ogni voce e definire tutti i termini, come “y” e terminare ogni riga di codice con un punto e virgola “x”., altrimenti Matlab eseguirà tutto il codice contemporaneamente e darà sei un errore.
Potenza Metodo di utilizzo

per comprendere il metodo delle potenze, è necessario conoscere un po’ di terminologia di algebra lineare. un autovalore rappresenta l’entità della variazione che subisce un autovettore quando viene moltiplicato per la sua matrice. un autovettore è un vettore che cambia solo di dimensione, non nel senso che è moltiplicato per una matrice. il metodo della potenza si avvicina all’autovalore dell’autovettore. lo fa moltiplicando più volte un vettore casuale per la matrice. il risultato arriva a
Metodo di potenza in Matlab

Autovalore Matlab. ha centinaia di funzioni predefinite, che consentono agli utenti di implementarle con il semplice tocco di un pulsante. è possibile accedere al metodo di alimentazione digitando “funzione [vec, valore] = potenza (inizio, a, tolleranza)” nell’editor Matlab su una singola riga. È quindi necessario definire ciascuno dei termini della funzione. ”Vec” è la matrice moltiplicata per il vettore diviso per il numero di iterazioni; “Valore” è il numero di iterazioni “,” A “è la matrice di cui si vuole trovare l’autovalore; ”Tolleranza” e ”inizio” sono parametri che non è necessario definire, in quanto già definiti dai programmatori della funzione del metodo di alimentazione.
problemi con il metodo della potenza

Il metodo della potenza infatti mostra l’autovalore dell’autovettore, ma piuttosto, mostra l’autovalore approssimato basato su una serie di ipotesi di autovettori, che convergono tutti attorno ad un comune, o principio, autovalore Ce il principio dell’autovalore, inoltre, è l’autovalore più alto lì sono altri. . , autovalori inferiori che non sono indicati nel metodo della potenza. Non è necessario modificare il metodo di iterazione della potenza per trovare questi autovalori.